Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2004 - bagno ospiti

Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2004 - bagno ospiti

Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2004 - bagno ospiti

Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2004 - bagno ospiti

Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2004 - bagno ospiti

Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2004 - bagno ospiti

Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2012 - bagno padronale

Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2012 - bagno padronale

Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2012 - bagno padronale

Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2012 - bagno padronale

Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2012 - bagno padronale

Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2012 - bagno padronale

Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2012 - bagno padronale

Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2012 - bagno padronale

Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2012 - bagno padronale

Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2012 - bagno padronale

Vizzolo Predabissi, Via Verdi, 2004 - bagno ospitiVizzolo Predabissi, Via Verdi, 2004 - bagno ospitiVizzolo Predabissi, Via Verdi, 2004 - bagno ospitiVizzolo Predabissi, Via Verdi, 2012 - bagno padronaleVizzolo Predabissi, Via Verdi, 2012 - bagno padronaleVizzolo Predabissi, Via Verdi, 2012 - bagno padronaleVizzolo Predabissi, Via Verdi, 2012 - bagno padronaleVizzolo Predabissi, Via Verdi, 2012 - bagno padronale
Il progetto è rivolto alla totale ristrutturazione del locale bagno di una unità abitativa monofamiliare. Si creano quindi dei locali completamente diversi in superficie e finiture che possono così essere brevemente descritti. Bagno ospiti: locale ricavato nel vano sottoscala di limitate dimensioni. Il pavimento e il rivestimento sono in lastre di marmo bianco e nero con incisioni contrapposte. L’incisione della dimensione della superficie del locale è creata con l’ampio uso di superfici a specchio. Bagno padronale: si è voluto creare un ambiente caldo e confortevole con l’uso di superfici in legno a parete e a pavimento contrapponendo un materiale “freddo” e poco “appariscente” quale il gres porcellanato usato in lastre da 50×100 cm spessore 3 mm. L’ampia superficie a specchio e il rivestimento “a specchio” di un mobile esistente contribuiscono a raddoppiare visivamente la superficie del locale.